Parole: Graffiti che sporcano ... se non son d'autore i muri dell'esistenza! ©Pino Palumbo

04/02/14

SE





Da oggi tornerà ad essere pubblico e voglio che sia una poesia d'amore a riaprire Vita e Poesia,
perché d'amore, in tutte le sue forme, maggiormente scrivo. Riapro come si riapre una finestra al sole, al cielo e al mare azzurri, all'aria fresca della vita ... a Voi.

Ho continuato a scrivere però sul mio blog come potete vedere, anche se con molta tristezza e se ne avrete voglia, fatevi "una passeggiata" a ritroso. Sono state buttate lì senza immagini e senza cura per l'impaginazione per mancanza di tempo. Questa sarà la prerogativa quasi sempre d'ora in poi. Della serie ... "bando alla forma! ... l'importante è il contenuto!" Sperando che il contenuto sia di vostro gradimento.

Infine ringrazio chi mi ha scritto il suo "disappunto" ma che nello stesso tempo si sarebbe adeguato alla mia scelta. Anche pronunciandovi in questi termini, avete dimostrato verso di me "interesse". Grazie.

E ora...poesia...





Se


Se tu fossi fiore di montagna
Ne scalerei la più irta
Pur di inebriarmi del tuo
Essenziale e raro profumo.

Se tu fossi corallo
Mi inabisserei nei più bui
E gelidi fondali marini
Pur d'allietarmi dei tuoi colori.

Se tu fossi stella
Mi arrampicherei fin lassù
Sul cielo più buio e immenso
Pur di sfiorare il tuo splendore.

Se tu fossi calore
Al tuo fianco mi accoccolerei
Per scaldarmi le membra
... e il cuore.


Pino Palumbo
2 febbraio 2014

Immagine da: Goggle

11 commenti:

  1. Parole leggere come i sogni, come le nuvole nel cielo turchese.. dolci come l'innamoramento, come il tuo animo! <3 Grazie, di cuore <3 Un abbraccio, amico mio..

    RispondiElimina
  2. Un amore forte questo descritto nella tua poesia Pino, che scalerebbe le più alte vette e sopporterebbe grandi sacrifici pur di stare vicino alla persona amata.
    Un amore assetato d’amore… bellissima Pino! Grazie!

    Mi piace la tua decisione del programma che terrai su questo blog.
    Anch’io penso che nel trattare variegati temi le persone sono più propense ad osare.
    Un abbraccio ciao, e bentornato! Sei mancato :-)

    RispondiElimina
  3. Finalmente ho ritrrovato la tua porta aperta, Pino!!! (oltre alla finestra eh eh).
    Al mio rientro nel Web, dopo aver innanzitutto ridato un po' di vita al mio blog semi-abbandonato, ho ripreso a piccoli passi a riaffacciarmi qua e là sui blog degli amici per riprendere i contatti interrotti, ma qui, con mio grande disappunto, non mi riusciva più di entrare. Mi ero così ripromessa di scriverti per e-mail, cosa che finora non mi era ancora riuscito di fare. Solo ora ne ho capito il motivo: c'era un restiling in corso....
    Ma ti scriverò ugualmente non appena avrò finito la fisioterapia e avrò più tempo.

    Che dire di questa tua poesia? Sono versi pieni di sentimento, che parlano di un amore che più grande di coì non si può. Fortunata la donna che li ha ispirati.

    Ciao Pino, a presto (spero).

    RispondiElimina
  4. Saggia decisione la tua per la quale mi congratulo......la poesia d'amore èstata un' ottima inaugurazione. Nel piacere di ritrovarti ti auguro una buona serata

    RispondiElimina
  5. Sono un poco contraria al monotematico, perchè si rischia appunto di rendere monotono il blog, e credo sia bello pubblicare tutto ciò che si vuole condividere. Non mettiamoci limiti, già ne abbiamo abbastanza in questa nostra vita.
    Credo anche di non porci troppi problemi, e sentiamoci libero di fare come meglio ci aggrada. Stasera mi va così...
    La tua poesia nella sua semplicità "diretta" mi piace perchè è libera da troppi formalismi e descrive similitudine semplici ed efficaci. Un ritrovato amore, un eterno amore, un nuovo amore...tutto può essere raccolto in questi tuoi versi.
    In bocca al lupo...Pino. ciaoo

    RispondiElimina
  6. Ciao Pino...
    ... bentornato, di cuore !
    E' vero, sei mancato...

    Quanto cuore sai mettere nelle tue poesie... quanto TE.
    Si può solo invidiare la destinataria di tale e tanto amore...

    E' molto accattivante il tuo nuovo programma per "Vita e poesia", se prima lo seguivo con affetto, ora lo farò a maggior ragione ^-^

    * Un abbraccione *

    RispondiElimina
  7. ciao Pino, bentornato , sono d'accordo anch'io con la tua scelta di variare gli argomenti , con poesie o racconti, quello che viene al momento, spontaneamente, hai ricominciato con questa bella poesia d'amore, molto lusinghiera per la musa ispiratrice di quest versi,complimenti ed in bocca al lupo per tutto, ciao a presto rosa, buona giornata.)

    RispondiElimina
  8. Bene, bene, via da Betty e vai da Pino.
    D'accordo che siamo entrambi "marzolini" ma tu mi copi le ispirazioni...pensa un ventina d'anni fa ho scritto una canzone dal titolo "Se fossi" (io, non "tu"), si trova nel mio canale YouTube e su Google+.
    Sai, ho conosciuto un poeta emergente, un certo Palumbo...ti consiglio vivamente di leggere le sue poesie, sono certo che ti piaceranno.
    Buonanotte Pino.

    RispondiElimina
  9. Eccomi! Ho visto da Betty che ora si poteva rientrare nel tuo blog. Spero di essere gradita...
    Ho letto quanto hai scritto prima della poesia e penso anch'io che nel blog si può scrivere spontaneamente tutto quello che ci viene dal cuore.
    Questa poesia ė molto bella come tutte quelle che parlano del tuo amore per chi ti è vicino..ora non riesco a leggere a ritroso, com'è mio solito quando manco da un po' in un blog....ma tornerò!
    Buona giornata Pino!

    RispondiElimina
  10. Grazie a tutti!

    Tutte le vostre considerazioni sono molto gradite e ognuna meriterebbe una risposta "dedicata", ma scusatemi e accettate un mio ringraziamento generale e lasciatemi ribadire che la mia recente limitazione era dovuta alla mancanza di tempo (che tra l'altro ancora incombe!) e non verso nessuno di voi.

    Via ringrazio per aver speso un po del vostro tempo per passare qui da me e lasciare un vostro pensiero che è sempre molto, molto gradito!

    Ciao e buona giornata a tutti.

    RispondiElimina
  11. splendida..delicata e.. vera!un abbraccio caro Pino

    RispondiElimina

Leggerlo sarà per me un piacere. Grazie.